• Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization di George Russell

    Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization di George Russell

    L'attore, compositore ed educatore Andy Wasserman iniziò i suoi intensi studi privati ​​con George Russell nel 1979 mentre guadagnava il suo BM in Jazz Composition al New England Conservatory of Music, Boston. Ha insegnato alle lezioni di Mr. Russell nel Lydian Chromatic Concept ogni volta che Russell e la sua grande band "The Living Time Orchestra" erano in tournée.

    Da quel momento, Andy è stato assistente editoriale di Concept Publishing, lavorando per oltre 20 anni a fianco di Russell nella quarta e ultima versione cartacea di "Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization di George Russell - l'arte e la scienza di Tonal Gravity", pubblicato da Concept Publishing nel 2001


    Gravità tonale

> <
  • 1

Fai clic sulla bandiera del tuo paese per tradurre il sito Web

enafsqarhyazeubebgcaZH-CNzh-TWhrcsdanlettlfifrglkadeelhtiwhihuisidgaitjakolvltmkmsmtnofaplptrorusrskslesswsvthtrukurvicyyi

Lydian Chromatic Concept di George Russell

Il concetto cromatico di Lydian di organizzazione tonale (LCCOTO) risuona supremo nell'epicentro del prodigioso lavoro di George Russell. Questa innovativa band leader, influente compositore, leggendario educatore e filosofo filosoficamente profondo della musica ha dedicato 50 anni di instancabile e mirato sviluppo alla forgiatura e alla generosa diffusione del suo visionario sistema teorico. La singolare teoria di fama mondiale del Maestro Russell rivela una visione obiettiva e illuminante di intuizioni interconnesse e sconfinate su ciò che la musica ci sta raccontando della sua natura innata e della reciproca architettura.

"Il concetto"stabilisce una base aperta e pan-stilistica in cui livelli di gravità tonale agire come forze mobili primarie e integrali all'interno della musica.

Informazioni dettagliate su George Russell sono disponibili QUI sul suo sito Web personale, nonché LydianChromaticConcept.com, la casa del cyberspazio autorizzata di Il concetto. Il suo libro con copertina rigida, la quarta edizione (2001), può essere ordinato direttamente da Concept Publishing attraverso Amazon.com

Scorri fino in fondo a questa pagina per leggere una raccolta di citazioni di saggezza selezionate da molti maestri innovatori del jazz che hanno suonato nei gruppi di Mr. Russell, hanno collaborato con lui o studiato "The Concept" con lui. Il loro atteggiamento filosofico, il senso dell'estetica e la visione artistica continuano ad influenzare i musicisti di tutto il mondo fino ad oggi.

Andy Wasserman ha tenuto lezioni private nel Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization dal 1982, quando gli è stata concessa la certificazione direttamente da George Russell per insegnare "The Concept" nella sua interezza. È stato assistente editoriale del Maestro Russell dal 1980 fino alla morte di Russell nel 2009. È possibile trovare informazioni sull'insegnamento privato di Andy Wasserman QUI. Offre lezioni private online personalizzate agli studenti di tutto il mondo tramite chat video, telefono ed e-mail. È possibile visualizzare un sito Web dedicato ai corsi personalizzati di musica a distanza su Internet di Andy A QUESTO LINK.

L'obiettivo principale di Wasserman è mantenere l'integrità, l'autenticità e la purezza del lavoro di George Russell dedicando esplicitamente la trasmissione della sua preziosa innovazione come Russell e sua moglie Alice Norbury Russell intendevano condividere, rispettando e onorando la sua eredità monumentale per le generazioni future .

Ecco una lettera di raccomandazione scritta da Russell su Andy Wasserman e il suo lavoro con il Lydian Chromatic Concept

GRrecommendationLetter4AW

STORIA DI SFONDO

NewYorkNYrecordWasserman ascoltò per la prima volta le composizioni e gli arrangiamenti di Russell sull'LP Decca Records del 1959 "New York, NY"(Foto dell'etichetta in vinile LP a sinistra.) Essendo un nativo di New York cresciuto a Manhattan, Andy sentiva una forte connessione con il messaggio, la musica, i suoni e le emozioni di questa brillante opera.

Una delle recensioni più complete e sensibili mai pubblicate sulla musica di George Russell, con particolare attenzione alla "New York, NY"la registrazione è di Steven Cerra. Puoi leggere questo articolo informativo ben scritto su QUESTO LINK al Blog sui profili jazz dove è stato pubblicato il 27 aprile 2013 o solo il testo su questo sito QUI.

Andy prese la decisione di trasferirsi a Boston nel 1978 per iscriversi al New England Conservatory of Music (NEC) con l'obiettivo definitivo dell'apprendistato sotto la guida di George Russell, un membro di lunga data della facoltà del Dipartimento di Studi Jazz.

Ha eseguito un originale arrangiamento per pianoforte solista di composizioni di Billy Strayhorn in persona per il Maestro Russell come audizione di ingresso a Boston, ed è stato approvato come studente a tempo pieno nella Divisione Composizione Jazz a causa dell'approvazione scritta di valutazione di Russell, che ha dichiarato "il candidato ha accettato : buon senso di armonia e orchestrazione ".

Mentre frequentava la NEC, Wasserman era internato come istruttore sostituto per le lezioni di Mr. Russell nel Lydian Chromatic Concept ogni volta che la "Living Time Orchestra" di Russell era in tournée internazionali e svolgeva una serie di responsabilità editoriali come assistente editoriale per la quarta e ultima finale edizione di "The Concept".

Ha conseguito il Bachelor of Music in Jazz Composition come protege di Mr. Russell nel 1982 insieme a una certificazione direttamente da George Russell per insegnare "The Concept" privatamente e in seminari. Da allora ha avuto l'onore di aiutare George e Alice Russell a preservare e diffondere questo lavoro estremamente significativo.

Andy Wasserman è una delle poche persone selezionate, certificate e sanzionate da George Russell per rappresentare il suo lavoro esattamente come voleva che fosse insegnato e condiviso. Clic QUI per vedere un poster di un seminario che Andy ha tenuto alla The Jazz School (ora noto come The California Jazz Conservatory) a Berkeley, in California.

George Russell è stato mentore di Andy non solo nel Lydian Chromatic Concept, ma anche nell'arte e nella scienza della composizione musicale. Leggi di più al riguardo QUI.


OMAGGIO A UN UOMO VERTICALE

George Russell era alto e risoluto come a uomo verticale, nel senso che riconosceva, ascoltava e prestava la sua totale attenzione a un potente centro magnetico in trasformazione all'interno. È questo processo interno profondamente significativo - il suo essenza - che lo ha guidato ogni giorno. Nella sua vita ha prevalso un livello molto elevato di integrità, raffinatezza ed eccellenza. Bellezza, verità e bontà hanno avuto la precedenza sopra e al di là di ogni altra cosa.

GeorgeRussell1969Figura influente e autenticamente innovativa nell'evoluzione del jazz moderno, George Russell (23 giugno 1923 - 27 luglio 2009) fu uno dei suoi più grandi compositori e il suo teorico più importante. Il suo Il concetto cromatico di Lydian di organizzazione tonale, pubblicato per la prima volta nel 1953, è accreditato come un grande pioniere della musica modale, come aperto da Miles Davis e John Coltrane.

La maggior parte degli sviluppi più importanti della musica jazz dagli anni '1950 - dall'improvvisazione modale all'elettronica, dai poliritmi africani alla forma libera, dall'ononalità al jazz rock - sono stati portati ad un altro livello dal lavoro pionieristico di Russell. Russell Living Time Orchestra si è esibito in tutto il mondo, tra cui il Barbican Centre e la Queen Elizabeth Hall di Londra, il Festival d'Automne e la Cîté de la Musique di Parigi e Tokyo Music Joy. La sua carriera come leader comprende importanti uscite in etichetta su LP e CD di oltre 30 registrazioni, lavorando con musicisti come Bill Evans, John Coltrane, Dizzy Gillespie, Max Roach e Jan Garbarek.

Tra i premi di Russell ci sono i seguenti:

  • la borsa di studio "Genius" della MacArthur Fellowship
  • il premio American Jazz Master Award della National Endowment of the Arts (NEA)
  • due borse di studio Guggenheim nella composizione musicale
  • sei borse di studio NEA
  • tre nomination ai Grammy
  • l'American Music Award
  • il British Jazz Award
  • il Kennedy Center Living Jazz Legend Award
  • il Lifetime Achievement Award della Federazione Jazz svedese
  • elezione alla Royal Swedish Academy of Music

GeorgeRussellWaveWEBIl Conservatorio di musica del New England ha conferito una laurea honoris causa in Musica a George Russell nel 2005 dopo che Russell si è ritirato dalla facoltà, dopo aver insegnato per 30 anni nel Dipartimento di Jazz. Scopri di più sul lavoro del Maestro Russell al New England Conservatory QUI.

Le commissioni di composizione musicale di Russell includono British Council, Swedish Broadcasting, Glasgow International Festival, Barbican Centre e Massachusetts Council on the Arts.

Ha insegnato in tutto il mondo ed è stato direttore ospite per la radio finlandese, norvegese, danese, svedese, tedesca e italiana. Russell è stato oggetto di documentari di National Public Radio (NPR), NHK Japan, Swedish Broadcasting e BBC.

GRbioBookCoverEDITweb"George Russell: la storia di un compositore americano" di Duncan Heining è la biografia autorizzata definitiva scritta sulla sua vita e musica, pubblicata nel dicembre 2009 da Scarecrow Press come parte della loro serie di Teorie e Patrimonio Culturali afroamericani. Il libro è stato premiato Vincitore / Finalista per il premio ARSC 2010 per l'eccellenza: Migliore ricerca storica nel jazz registrato categoria.

Puoi saperne di più su questo libro A QUESTO LINK. Inoltre, un articolo approfondito pubblicato nel 2011 da The Jazz Review si discute della distesa della vita e della musica di George Russell, che include un'intervista con Andy Wasserman QUI.


La divisione musicale di La Biblioteca del Congresso commissionato un saggio per l'inclusione nelle note del programma in onore di George Russell nel suo maggio 1999 Living Time Orchestra concerto nello storico Coolidge Auditorium della Biblioteca a Washington DC. FARE CLIC SU QUESTO LINK PER LEGGERE IL SAGGI IN FORMATO PDF.


L'arte e la scienza della gravità tonale

George Russell's CONCETTO CROMATICO LIDIANO DI ORGANIZZAZIONE TONALE - L'arte e la scienza della gravità tonale è una delle teorie musicali più importanti di tutti i tempi.

copertina del libroDOMANDE FREQUENTI

1. Qual è il concetto cromatico di Lydian di organizzazione tonale? Il Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization è una teoria della musica e del lavoro di George Russell. È esistito in uno stato di continua evoluzione dai primi anni '1950. La quarta edizione (2001), pubblicata di recente, è intitolata "Volume uno: l'arte e la scienza della gravità tonale". Questa nuova pubblicazione presenta il lavoro in modo molto completo e organizzato, superando totalmente le precedenti edizioni. La maggior parte delle persone che hanno familiarità con questo corpus di conoscenze si riferiscono ad esso semplicemente come "Il concetto".

2. Qual è lo scopo del Lydian Chromatic Concept? L'obiettivo principale di The Concept è quello di cogliere il comportamento di tutte le attività musicali (es. Melodia, armonia, ritmo e forma) dal punto di vista più oggettivo possibile. Cerca di documentare le osservazioni all'interno del "codice genetico" della musica, definendo la struttura delle leggi che fungono da linee guida per la composizione, l'improvvisazione e l'analisi. Il suo scopo è fornire una road map dell'universo musicale che ti dice dove sono tutte le strade, ma non ti dice quali strade prendere.

3. Qual è la differenza principale tra il Lydian Chromatic Concept e tutte le altre teorie della musica? A differenza di qualsiasi altra teoria della musica, Russell's Concept stabilisce la gravità come la forza trainante della musica. Cercando ciò che la musica ITSELF ci sta raccontando sulla propria struttura elementale, The Concept fornisce i mezzi necessari per concepire che esiste un campo di gravità di toni come un ordine auto-organizzato di unità. Il concetto non confuta le scoperte e i contributi di altre teorie musicali, ma piuttosto spiega dove riposano le loro verità nel contesto della gravità tonale.

4. Cos'è la gravità tonale? La gravità tonale è il cuore del Lydian Chromatic Concept. In poche parole, il blocco base della gravità tonale è l'intervallo del quinto perfetto. Ogni tono all'interno della stessa accordatura temperata della musica occidentale si riferisce a qualsiasi altro tono essendo vicino o lontano dal centro di gravità, che è il tonico (o "DO") della scala di Lidia. Esistono 3 stati di gravità tonale: Verticale, Orizzontale e Sovra-Verticale.

5. Perché la scala di Lidia è di fondamentale importanza in questo concetto? La scala di Lidia non è stata scelta come scala primaria per questo sistema di teoria musicale perché suona bene o ha un significato soggettivo o storico. Poiché l'intervallo di un quinto è l'elemento costitutivo della gravità tonale, una scala di sette toni creata da quinte successive stabilisce l'ordine armonico più verticalmente unificato in base al quale la gravità ricade ogni quinto indietro al singolare tonico di Lidia. Quando sette quinte consecutive ascendenti (cioè - C, G, D, A, E, B, F #) sono disposte in un'unica ottava, il risultato è la scala di Lidia.

6. Qual è la differenza fondamentale tra la Lidia e la scala maggiore? Come descritto nella risposta alla domanda precedente, la scala di Lidia ha un solo tonico, altrimenti noto come "DO" della scala. La scala maggiore è nota come scala diatonica (che significa: due tonico). Pertanto, la differenza essenziale tra queste due scale è che il Lydian (una singola scala tonica) è in uno stato di unità con se stesso, e la Scala Maggiore, con i suoi due tonici, è in uno stato di risoluzione.

7. Che cos'è una scala cromatica di Lidia? La scala cromatica di Lydian è l'espressione più completa del campo di gravità tonale totale auto-organizzato con cui tutti i toni si relazionano sulla base del loro magnetismo vicino a un tonico di Lydian.

8. Ci sono basi storiche e acustiche alla base del Concetto? L'edizione recentemente pubblicata del Concetto approfondisce e discute le basi storiche e acustiche alla base del Concetto. Queste idee sono fondamentali per comprendere il significato di questa teoria e sono troppo coinvolte ed elaborate per essere pubblicate su questo sito Web. Va notato che il libro attuale presenta questi argomenti specifici molto più ampiamente rispetto alle precedenti edizioni.

9. Chi può trarre maggiori benefici studiando il Lydian Chromatic Concept? Una delle bellezze di The Concept è che è progettato per musicisti e non musicisti. Il suo contributo è rilevante in tutti i generi stilistici della musica e di tutti i periodi. Si estende anche oltre la musica occidentale ad alcune forme antiche di musica non occidentale. La maggior parte degli studenti di The Concept tendono ad essere compositori, improvvisatori e persone interessate all'analisi di composizioni musicali già esistenti. Molte persone al di fuori della musica sono attratte da The Concept a causa della sua visione oggettiva della gravità tonale. Il marchio indelebile di George Russell come innovatore del jazz, compositore e leader della band (insieme al suo lavoro di teorico) ha creato una piattaforma in tutto il mondo per questo lavoro che è intrinsecamente legato allo sviluppo del jazz risalente ai primi anni '1950.

10. Uno studente del Concept deve abbandonare la sua conoscenza già esistente della teoria musicale occidentale? Gli studenti di questo lavoro sono in grado di adattare le proprie prospettive musicali alle idee presentate dal Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization. Ad esempio, l'analisi delle composizioni di JS Bach e Maurice Ravel è inclusa nell'attuale volume per rafforzare la natura inclusiva della gravità tonale.

GeorgeAndy1996cropWEB 11. L'attuale edizione rivista è radicalmente diversa dalle precedenti? Sì. In generale, le precedenti edizioni del Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization (risalenti al 1953) erano focalizzate maggiormente sull'aspetto "how-to" dell'improvvisazione. Il volume corrente più robusto, completo e dettagliato aggiunge profondità e dimensioni mai pubblicate prima attraverso esempi esaustivi di analisi, scale, informazioni di base ed esempi di test per lo studente.

12. Quali sono le considerazioni extra-musicali del Lydian Chromatic Concept? Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization di George Russell si estende ben oltre i soliti parametri della teoria musicale, avendo radici profonde legate alla scienza dell'acustica, della fisica, della cultura mondiale e della storia politica. La sua struttura è applicabile in quasi tutti i generi stilistici della musica - sia occidentali che non occidentali - che abbraccia la tradizione classica europea solidamente come il lignaggio degli innovatori jazz. Dal punto di vista esoterico, il "Concetto" crea connessioni con le discipline psicologiche e i percorsi spirituali, alimentando un equilibrio tra gli elementi extra-musicali interni ed esterni fondamentali per qualsiasi processo artistico.

13. Ci sono connessioni tracciate in The Concept tra musica e psicologia? Nessuna forma d'arte o teoria è completa senza qualche base in psicologia e spiritualità. Gli artisti descrivono spesso il processo di creatività in termini trasparenti e intangibili. La maggior parte - se non tutti - i sistemi teorici musicali hanno scelto di ignorare l'inclusione di questo elemento interno chiave. Mentre il sistema di Russell incoraggia ogni studente del "Concetto" ad esplorare le proprie idee e percorsi, discute liberamente di molte idee potenti alla base di alcune specifiche prospettive psicologiche e antiche tradizioni di saggezza e delle relazioni tra la propria "essenza" e la "personalità". I sistemi psicologici antichi creavano analogie tra l'evoluzione della mente e dell'essere di una persona e termini metaforici come scala, armonia, verticale e orizzontale.

14. Il Lydian Chromatic Concept è stato insegnato in qualche istituzione scolastica consolidata? Russell ha svolto un ruolo chiave nella famosa Lenox School of Jazz e ha continuato a insegnare The Concept presso il New England Conservatory of Music di Boston per oltre 30 anni. Ha tenuto seminari in questo lavoro in tutto il mondo e ha guidato personalmente innumerevoli studenti privati. Il Lydian Concept viene insegnato da insegnanti accreditati presso le università del Massachusetts e dell'Indiana, la Longy School of Music e i Josef Hauer Konservatoriums in Austria. Le versioni precedentemente pubblicate del libro sono state utilizzate per insegnare il LCCOTO nelle scuole e nelle università di tutto il mondo negli ultimi 40 anni. Attualmente ci sono un numero limitato di istruttori negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone che sono ufficialmente certificati da George Russell per insegnare il concetto.

Fotografia microscopica di un singolo fiocco di neveChromaticSnowflakeWEB

Un'illustrazione riflessiva di come l'unità auto-organizzata della gravità tonale all'interno della scala cromatica Lydian a dodici toni risuona in natura.

divisore 2

Il seguente testo, scritto da Andy Wasserman, è la prefazione dell'attuale, nella pubblicazione stampata del Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization di George Russell - Volume One, The Art and Science of Tonal Gravity (Fourth Edition, 2001, Concept Publishing Company)

GeorgeLeadsPathWEBCome scoprirai presto da solo, il concetto cromatico di organizzazione tonale di Lydian ci impone di pensare in un modo nuovo. Mentre è inevitabile che tu porti ciò che conosci al Concetto, ti renderai presto conto della drammatica differenza di questo panorama musicale in cui toni, scale, accordi e modalità risuonano nel Principio della gravità tonale. Affinché questo inizi a funzionare dentro di te e nella tua musica, è fortemente suggerito di dare a queste idee la tua completa apertura e attenzione e, anche per brevi momenti, di lasciar andare i tuoi preconcetti delle basi teoriche della musica occidentale. La conoscenza che appare in questo volume del Lydian Chromatic Concept è stata distillata con molta attenzione per consentire agli studenti del Concept di adattare le proprie prospettive musicali a questo.

Il nucleo unificato delle idee alla base del Concetto ha il potenziale per trasportare la musica in un regno di significato più profondo. Aprirsi a queste possibilità richiede pazienza, pensiero concentrato e studio dedicato. Pertanto è importante rendersi conto che non è possibile assimilare queste idee da una base troppo stretta, né intellettualmente né emotivamente. Facendo lo sforzo di assorbire la terminologia e la struttura qui presentate, le tue basi musicali possono essere rafforzate e le connessioni tra te e la tua musica più intelligenti. Una volta che l'unità del Concetto inizia a penetrare nella tua comprensione pratica, tutto in essa diventa utile. È allora che il suo messaggio ti sfida a indagare musicalmente e psicologicamente sulle cose che pensi e senti. Per questo motivo, è fondamentale abbracciare il concetto da una posizione emotivamente ricettiva di cercare qualcosa di genuino per te stesso in un mondo in cui la maggior parte della musica è lontana dall'innovazione e dall'eccellenza. Per fare ciò è necessaria la volontà di apprendere che scaturisce dall'auto-motivazione. The Concept ha un modo unico di interpretare e tradurre le cose di grande valore che la musica può dirci - qualcosa sul significato di organizzazione e gravità. Il suo scopo è quello di generare nuovi percorsi verso una maggiore libertà nell'esercizio del giudizio estetico e del discernimento che invocano una realizzazione più obiettiva della dichiarazione musicale. L'attenzione, l'attenzione e la coscienza che mettete nello studio del Concetto sveleranno un significato maggiore e un'espansione della vostra comprensione musicale, indipendentemente dal genere stilistico della musica a cui lo applicate.

Durante questo corso di studio noterai che termini come verticale, orizzontale e la relazione con gli stati di gravità tonale segnalano un eloquente allontanamento dal sistema consonante-dissonante maggiore-minore che viene comunemente insegnato agli studenti. Questo linguaggio specifico, se integrato nel tuo modo di pensare, può portare a progressi personali che trasmetteranno intuizione e innovazione al tuo mestiere. Le idee sono correlate per un'unità come quella di un mandala, piuttosto che elementi compartimentati e non contigui che formano nozioni comunemente accettate di comportamento musicale. Per sua stessa natura, il Lydian Chromatic Concept ti darà una nuova visione che può aiutarti a dare vita alla tua comprensione musicale. Ciò richiede di padroneggiare un senso di indipendenza e consapevolezza di sé. Cerca di "visualizzare" le relazioni presentate in questo libro "ascoltando" la sua conoscenza con un orecchio interno in grado di formulare le tue idee musicali singolari attraverso l'esperienza di un focus interno. Questo punto focale può aiutarti a decifrare tra le associazioni superficiali e meccaniche a cui potresti essere abituato a fare nelle tue composizioni o improvvisazioni e la qualità della coscienza che consente a molti livelli di sottigliezza di entrare in gioco. Semplicemente imitare ciò che gli altri hanno suonato e composto non è abbastanza.

Può essere utile per te considerare di adottare un atteggiamento reciproco per digerire il Concetto in base al quale l'energia che dai durante l'implementazione delle sue idee alimenterà il tuo passaggio attraverso porte inaspettate di scoperta. Può essere utile avere un obiettivo specifico mentre si lavora con il Concept. Che tu sia un compositore, uno strumentista, un improvvisatore, un educatore, un arrangiatore o un teorico, e anche se vieni in questo libro al di fuori della professione della musica, trovare uno scopo mentre lavori ti permetterà di mettere in pratica questa conoscenza e di averla Lavoro per te. Usa questo libro come una mappa per aiutarti a mirare a ciò che si estende oltre il tuo approccio abituale. Ciò richiederà di esaminare alcune domande di base sul significato di un'organizzazione di toni musicali e sul perché suoni o scrivi musica. Man mano che assorbi questa conoscenza e diventi più intimo con i suoi principi fondamentali, come l'attualità di un "fare" passivo che cede a tutto ciò che è superiore a quello stesso (capitolo II), puoi iniziare a scoprire una visione del tuo innato "capacità di risposta" all'interno della tua disciplina musicale. Alla sua essenza, The Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization crea una gamma auto-organizzata e infinita di possibilità per noi da padroneggiare.

Usato per autorizzazione: Concept Publishing © 2002 Tutti i diritti riservati

divisore 3

GRAVITÀ TONALE: non è solo una buona idea, è la legge!

TGmerge1web